Il regno di Sicilia tra angioini e aragonesi di Francesco P. Tocco

Nel 1282, con la rivolta del Vespro, il regno di Sicilia fondato dai Normanni nel XII secolo si scindeva per sempre. Sicilia e Mezzogiorno si separavano e da tale scissione sarebbero nati due regni omonimi e per lungo tempo rivali, l’uno retto da una dinastia angioina, l’altro da una aragonese. Il volume ripercorre i loro rapporti reciproci e le loro vicissitudini politiche e sociali interne fino alle soglie dell’Età moderna, quando entrambi i regni di Sicilia sarebbero entrati a far parte dell’articolato impero iberico-asburgico dopo essersi definitivamente riavvicinati nel corso del Quattrocento.

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *